Il Rifugio Vaccera si ristruttura: benvenuto cappotto termico!

Il nostro amato Rifugio Vaccera aveva bisogno di qualche lavoretto, in particolare modo del Cappotto Termico, che ci permetterà di avere una struttura molto più accogliente e vicina all’ambiente, grazie al minor consumo energetico.

Un grazie ai comuni di Pramollo e di Angrogna

Se questi lavori sono stati possibili è grazie ai comuni di Pramollo e di Angrogna, che ci hanno sostenuto nelle spese, dandoci l’opportunità di introdurre il Cappotto Termico, un’innovativa soluzione che viene in soccorso dei vecchi immobili. Questo è stato l’anno giusto per introdurre questa novità, poiché abbiamo potuto approfittare dell’Ecobonus 110%. Come anticipato si sono fatti carico delle spese i comuni di Pramollo e di Angrogna, dato che la nostra struttura è nelle nostre mani solo per la gestione del Rifugio e non per i lavori dello stesso. Gli dobbiamo comunque dire un enorme grazie, perché non è sempre scontato il supporto delle amministrazioni. Sia Angrogna che Pramollo sono due piccoli comuni, ma vedono nel Rifugio Vaccera un grande potenziale, come noi, quindi hanno deciso di supportarci in questo grande passo.

Il Cappotto Termico permetterà al Rifugio di avere una minor dispersione di calore in inverno e di fresco in estate, portando così il Rifugio a dover “consumare di meno” per poter mantenere la temperatura migliore per i suoi ospiti. Questo si traduce in un maggior risparmio, ma anche in un minor inquinamento. Ecco perché ci abbiamo tenuto particolarmente a questo lavoro, perché aiuta il nostro Rifugio ad essere più vicino all’ambiente che lo ospita e questo ci sta particolarmente a cuore. Più del mero risparmio.

Al nostro fianco la Falegnameria di Valter Blanc

Come ben avrete immaginato, non abbiamo fatto da soli i lavori. Ad ognuno il proprio, come si suol dire! Ci siamo affidati alle esperte mani di Valter Blanc, che con la sua ditta di Falegnameria ha saputo non solo fare il lavoro di copertura termica, ma ha saputo soprattutto mantenere viva l’anima del nostro Rifugio Vaccera. Infatti, il Rifugio ha riavuto il suo aspetto bellissimo, caratterizzato soprattutto dal legno, che lo fonde alla perfezione con il Colle Vaccera, che da così tanti anni lo ospita.

È stato interessante vederli lavorare e vedere il Rifugio cambiare sotto alle loro mani! Ma il bello è che, alla fine, il Rifugio era quello di sempre, quello che tanto abbiamo imparato ad amare in questi anni con lui.

Valter Blanc, con la sua ditta, ha fatto un lavoro grandioso, e ci teniamo a ringraziarlo qui, nel nostro blog. Se il nostro Rifugio vive di una seconda vita, è anche grazie a loro!

Una seconda vita per il Rifugio Vaccera

A poco più di due anni dalla nostra riapertura, oggi il Rifugio Vaccera vive di una nuova vita. Senza darlo troppo a vedere, è più moderno e più vicino all’ambiente di quanto lo fosse prima. Ma è sempre lo stesso, vi accoglierà come sempre, solo tenendovi più al caldo in inverno e più al fresco in estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *