IlGiardinodiRostania Copertina

Il Giardino di Rostania da Faetto ed il Colle Vaccera

Questo percorso di circa 3 ore vi porterà in un luogo molto particolare, il Giardino di Rostania da Faetto, un angolo di paradiso della natura montana, oggi abbandonato.

Da Faetto al Colle Vaccera: un percorso un po’ diverso!

La strada più conosciuta per arrivare in punta al Colle Vaccera è sicuramente quella che passa da Angrogna dal lato della Val Pellice, tuttavia il nostro Rifugio è raggiungibile anche dalla Val Chisone (non in inverno!). Ed è possibile farlo anche a piedi, grazie ad un percorso molto suggestivo, che in circa 3 ore vi porterà prima al Colle Vaccera e poi al Giardino di Rostania. Per intraprendere questo percorso dovrete raggiungere Faetto, e da qui proseguire a piedi sulla strada sterrata. Circa a metà percorso passerete per il Colle Vaccera, ritrovandovi a pochi passi dal nostro Rifugio. Proseguendo nel vostro percorso, a sinistra potrete vedere il Monte Castelletto, che raggiungerete in pochi minuti. Prendete quindi a sinistra il sentiero in discesa e superate due strade sterrate, mentre alla terza prendete a destra, così da trovare un casa con una faggia. In fondo al prato troverete Il Giardino di Rostania. Qui troverete un luogo che ha tantissimo da raccontare.

IlGiardinodiRostania Fiori

Il Giardino di Rostania venne costruito nel 1900 da un gruppo di amanti della montagna e della sua natura, in onore del medico Pietro Edoardo Rostan, originario di San Germano. Si trattava di un giardino particolarmente ampio, creato grazie al supporto di botanici italiani e stranieri, che avevano nel tempo inviato le loro scoperte. Purtroppo, durante la Seconda Guerra Mondiale questo luogo venne completamente devastato. Riprese a vivere nel 1966, quando l’Associazione Amici della Rostania restaurarono il Rifugio, rimisero in sesto il giardino ed iniziarono ad organizzare campi estivi per i più giovani, con l’obiettivo di avvicinarli alla montagna ed alla sua flora.

Una parte del giardino resta tutt’oggi abbandonata, e dopo averla superata potrete riprendere la strada sterrata che vi riporterà a Sangle, da dove potrete godere di una vista unica su San Germano e sulla Val Chisone. Proseguendo sulla strada asfaltata tornerete alle auto in pochi minuti.

Il Giardino di Rostania: luogo ideale per gli amanti della natura

Il Giardino di Rostania è un luogo molto suggestivo, che ancora oggi può incantare i suoi visitatori, anche se in parte abbandonato. Se amate la natura, questo luogo vi sta aspettando. Noi, invece, vi aspettiamo a metà percorso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *