Mustardela Copertina

La Mustardela: l’inverno è servito!

Fra le tante preparazioni particolari del Piemonte, la Mustardela si presenta come una di quelle più curiose. Dal gusto unico nel suo genere e dalla preparazione semplice, la Mustardela ha un posto speciale nel cuore dei suoi amanti.

Nata per non sprecare niente

Si sa, del maiale non si deve sprecare nulla! La Mustardela nasce proprio con questo obiettivo, quello di recuperare e di utilizzare ciò che restava dell’animale dopo la macellazione. Infatti, essa viene prodotta utilizzando gli scarti come la testa, la gola e le cotenne, unite a verdure, sangue ed anche a vino rosso, in alcune zone. Nonostante essa sia una preparazione tipica piemontese, non se ne conoscono le origini, ma la si lega comunque ai popoli occitani. Questo per il semplice fatto che altre preparazioni simili si trovano anche in Francia ed in Spagna, dove hanno vissuto queste popolazioni.

Mustardela Tagliata

La Mustardela ha quindi sicuramente delle origini modeste, che peró negli anni le hanno permesso di diventare uno dei P.A.T.: Prodotto Agroalimentare Tradizionale. Pensate, esso è uno dei prodotti protetti dalla Fondazione Slow Food, questa fondazione basa tutto il suo lavoro sulla tutela della biodiversità. La produzione della vera Mustardela è in mano a pochi “eletti”, che di generazione in generazione tramando la ricetta, così che possa essere mantenuta viva nel tempo. Pensate, le aziende che producono la Mustardela sono solamente 10!

La Mustardela: povera di origini, ricca di gusto!

Tuttavia, avere origini povere non significa non avere gusto. Anzi! La cultura contadina è ricca di prodotti che, nella loro semplicità, sono ricchi di sapore. Questo perché anche con una porzione piccola dovevano essere in grado di soddisfare gli stomaci, ma anche i palati, dei lavoratori.

Mustardela Confezionata

La Mustardela può essere gustata in diversi modi, come più si preferisce, anche a seconda della stagione in cui viene degustata. Si può gustare fresca, tagliata a fette ed accompagnata al pane, oppure passandola in padella con le cipolle, ma, la ricetta più tipica la vuole degustata dopo bollitura, calda ed accompagnata da patate, purea o polenta.

Al Rifugio Vaccera per gustarla in montagna!

Presso il nostro Rifugio potrete gustare la Mustardela, assaporandone il gusto unico e ricco di sapore. Contattateci tramite la nostra pagina Facebook o ai numeri +39 339 7329552 e +39 339 1072606.

La Mustardela è qui da noi e vi sta aspettando!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *