pastedimeliga-copertina

Le Paste di Meliga: la dolcezza del frumento e del mais

Le Paste di Meliga sono, insieme ai Baci di Dama, i biscotti più amati ed apprezzati del Piemonte. Grazie al loro colore dorato attirano lo sguardo dei più golosi, che da oltre 200 anni non sanno dirgli di no!

I biscotti del Cuneese dal dorato color

Le Paste di Meliga sono diffuse in quasi tutto il Piemonte Occidentale, in particolar modo nelle zone che circondano Cuneo. La produzione nel Saluzzese inizia intorno al 1850, ma si sa per certo che è da ben prima che i Piemontesi possono deliziarsi con le Paste di Meliga.

Pastedimeliga Originipovereedantiche

Questi fantastici biscotti nascono per far fronte ad una crisi dei raccolti. Ci fu infatti un aumento del prezzo della farina 00, che obbligò i pasticceri ad inventarsi qualcosa di nuovo. Provarono a sostituire la farina 00 con quella di mais, ottenuta come scarto dalla lavorazione della farina per la polenta. Si parla quindi di un prodotto povero, facilmente reperibile ed a costi molto bassi.

Pastedimeliga Biscottipiemontesi

Gli ingredienti di questo biscotto sono pochi, ma insieme riescono a creare un gusto fantastico: farina di frumento, farina di mais, burro, zucchero, uova intere, sale, scorza di limone e lievito. É la farina di mais a donare il suo nome a questo biscotti, infatti, essa è anche chiamata “Fumetto di Meliga”.

Le Paste di Meliga: un dolce protetto dalla legge

Essendo le Paste di Meliga un prodotto tipico del Piemonte ed essendo essi così importanti per la cultura e per la cucina, la Giunta Regionale del Piemonte ha deciso di proteggerne la produzione. Le Paste di Meliga sono ad oggi classificate come “Prodotto agroalimentare tradizionale del Piemonte” (PAT), ciò vuol dire che i suoi ingredienti e la loro lavorazione sono radicati nel tempo e nel territorio. Questo permette ai produttori di avere deleghe particolari legate alla produzione di questi dolci biscotti.

Pastedimeliga Biscottidorati

Le Paste di Meliga assumono diversi nomi in Piemonte, ed uno colpisce in particolare: Batiaje. Il nome che viene dato nelle zone di Barge deriva da “Fè Batiè”, la festa del battesimo. Le Paste di Meliga erano infatti donate agli invitati dei battesimi, un bel ringraziamento per la partecipazione!

Le Paste ‘d Melia: il Piemonte in un biscotto

Questi biscotti dalle origini povere hanno fatto innamorare tutti, diventando i biscotti ideali per la fine del pasto. In origine, infatti, questi biscotti venivano mangiati a fine pasto imbevuti nel Barolo, nel Moscato e nel Passito. Sembra anche che fosse il finale preferito dei pasti per Camillo Benso Conte di Cavour. Un biscotto di tutto rispetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *